Maruzza Musumeci - con Pietro Montandon

 

Descrizione
10/11 novembre 2017
MARUZZA MUSUMECI - Una storia di terra, di mari, d'ulivi (e di sirene!)
di e con Pietro Montandon
regia di Daniela Ardini




Interpretare il presente attraverso il fascino del mito: questa la missione di questa leggera e ironica “favola” - ma anche un po’ inquietante - di Andrea Camilleri (Sellerio, 2007). Pietro Montandon veste il ruolo di un “anti-Ulisse”, Gnazio Manisco, e di tutti gli altri personaggi della storia.

Gnazio, uomo “terragno”, legato cioè alla terra più che al mare, in un mondo sospeso tra mito e realtà finirà per sposarsi con Maruzza, misteriosa e bellissima giovane che scopriremo essere una sirena. Lo spettacolo prende idealmente il pubblico per mano e lo conduce in un viaggio attraverso una mitologia rude, selvaggia, sensuale, popolata da Aulissi Dimare, Sirene Catananne, cani feroci ma anche attraverso la poesia, l’ironia e la levità della storia d’amore di Gnazio e Maruzza, fino al messaggio finale dell’immortalità del canto delle sirene racchiuso in una conchiglia che dona l’ultimo conforto a un soldato morente.